Questo sito web utilizza cookies per la piattaforma Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche aggregate sull’utilizzo del Sito da parte degli utenti (numero di visitatori, pagine visitate, tempo di permanenza sul sito ecc...). Proseguendo nella navigazione si acconsente all'informativa.
 
x
News & Eventi - Federazione Coldiretti Lombardia

Federazione Coldiretti Lombardia

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

In evidenza 

 

Il Punto Coldiretti, giornale di informazione per le imprese del settore agroalimentare

News dal Territorio:

Sottoscrivi il feed delle news

Kiwi

LOMBARDIA - MALTEMPO, PERSO 1 KIWI SU 2: STRAGE NEI FRUTTETI LOMBARDI

Maltempo, perso il 40% dei kiwi lombardi. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti regionale alla fine della campagna di raccolta. In alcune zone – spiega Coldiretti – le perdite hanno raggiunto anche il 100%.

riso

PAVIA - CONSUMI, STOP AGLI INGANNI CON IL RISO "CLASSICO"

Pavia è la regina del Carnaroli in Lombardia, con quasi 9 chicchi su 10 (l’85% della produzione regionale) di questa pregiata varietà di riso che si concentrano nel territorio pavese. Una produzione – spiega la Coldiretti– che potrà essere valorizzata anche grazie alla nuova etichettatura in arrivo sulle confezioni che prevede l’indicazione “classico” solo nel caso in cui sia presente una delle varietà nazionali tradizionali in purezza (Carnaroli, Arborio, Roma o Baldo, Ribe, Vialone Nano e S. Andrea) e a condizione che sia garantita la tracciabilità varietale.

imagine riso

LOMBARDIA - CONSUMI, STOP AGLI INGANNI: IN ARRIVO IL RISO "CLASSICO"

La Lombardia è la “regina d’Italia” del Carnaroli, con 7 chicchi su 10 raccolti a livello nazionale di questa pregiata varietà di riso. Una produzione – spiega la Coldiretti regionale – che potrà essere valorizzata anche grazie alla nuova etichettatura in arrivo sulle confezioni che prevede l’indicazione “classico” solo nel caso in cui sia presente una delle varietà nazionali tradizionali in purezza (Carnaroli, Arborio, Roma o Baldo, Ribe, Vialone Nano e S. Andrea) e a condizione che sia garantita la tracciabilità varietale.

Logo biologico

BERGAMO - AGRICOLTURA BIOLOGICA, OPPORTUNITA' PER IL TERRITORIO BERGAMASCO

All’agricoltura biologica ed alle sue prospettive nel territorio bergamasco è dedicato il Convegno, ideato e organizzato da Coldiretti Bergamo, dal Centro di Etica Ambientale e dall’Associazione “Etica, Sviluppo, Ambiente – Adriano Olivetti”, che si terrà giovedì 9 Novembre, alle ore 9,00, nella Sala del Mosaico del Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni, via Petrarca 10 a Bergamo. Il titolo dell’incontro è : “Custodire la terra: prospettive dell’agricoltura biologica nel territorio bergamasco”.

lodi1

LODI - DOMENICA 12/11 TREBBIATURA IN PIAZZA PER LA GIORNATA DEL RINGRAZIAMENTO

Trebbiatura in piazza con le macchine agricole di una volta per la Giornata del Ringraziamento della Coldiretti di Milano, Lodi, Monza e Brianza che si terrà a Lodi domenica 12 novembre 2017, con la partecipazione del Vescovo Monsignor Malvestiti. L’appuntamento è dalle ore 10 in piazza della Vittoria dove si svolgerà una rievocazione della trebbiatura del mais con attrezzature e macchinari d’epoca.

Giornata Ringraziamento

CREMONA - DOMENICA 12/11 AGRICOLTURA IN FESTA CON LA GIORNATA PROVINCIALE DEL RINGRAZIAMENTO

Alle ore 11 la Santa Messa. Poi una giornata di grandissima festa, in piazza del Comune e in piazza Stradivari: trattori, bersaglieri, canti contadini, il mercato di Campagna Amica (ore 8-19), le degustazioni, i ‘quadri’ di vita contadina, i laboratori per i bambini e tutti a pedalare per preparare la polenta.

OLIVE

LOMBARDIA - CLIMA, ADDIO A 1 OLIVA SU 2: PRODUZIONE OLIO OLTRE I 400 MILA LITRI

Persa 1 oliva su 2 dalle Alpi al Po. E’ quanto emerge da una rilevazione di Coldiretti Lombardia sulla campagna di raccolta 2017 che è ormai alle battute finali. Fra la primavera e l’estate – spiega la Coldiretti Lombardia – gli uliveti della regione hanno perso quasi il 50% del raccolto a causa delle anomalie climatiche di quest’anno: prima con le gelate improvvise e poi con le ondate di calore che, a maggio, hanno fatto seccare i pistilli con i piccoli frutti ancora in formazione.

Uva

BERGAMO - IL MOSCATO DI BIAVA FA SCUOLA NELLA GRANDE MELA

Il pregiato vino bergamasco incanta gli intenditori americani e conquista gli appassionati cinesi Una presentazione esclusiva per vini esclusivi. Dopo aver conquistato due anni fa la prestigiosa vetrina dell’enoteca Astor Wine & Spirits, situata nel cuore di New York, Manuele Biava, titolare dell’azienda vitivinicola Biava di Scanzorosciate in provincia di Bergamo, nei giorni scorsi ha tenuto una degustazione guidata dei suoi prodotti - dal Moscato di Scanzo all’Exenthia, dalla Grappa di Moscato al Ghibellino - per formare il personale del tempio della Grande Mela dedicato ai vini più prestigiosi e particolari provenienti da tutto il mondo.

logo

MANTOVA - CONTRIBUTI PER IL GRANO DURO, COLDIRETTI: 200 AZIENDE INTERESSATE

Fino a 200 euro per ettaro per produrre grano duro nell’ambito di contratti di filiera che promuovano e rafforzino la filiera grano-pasta 100% italiana. Lo annuncia Coldiretti, ricordando che il premio è uno dei risultati della battaglia del grano contro l’invasione di grano straniero usato per produrre la pasta italiana.

carne

BRESCIA - CARNE, ITALIA PAESE PIU' SANO AL MONDO

Carne, ne abbiamo parlato in modo divertente e colorito in occasione dell’inaugurazione del libro di Giuseppe Cruciani “I fasciovegani – Libertà di cibo e di pensiero” presso il Museo Mille Miglia, alla presenza del presidente di Coldiretti Brescia Ettore Prandini, dell’Assessore Regionale Viviana Beccalossi e dell’autore del libro Cruciani.

Prandini

BRESCIA - SETTIMANA DEL CIBO BRESCIANO AL VIA: DAL 6 AL 12 NOVEMBRE

"Sarà una settimana ricca di contenuti e particolarmente significativa per quanto riguarda i temi legati al mondo dell’agroalimentare e dell’ agricoltura bresciana che quest’anno si è contraddistinta per capacità e ricchezza a livello nazionale ed europeo” commenta il Presidente di Coldiretti Brescia Ettore Prandini in occasione della presentazione della “settimana del cibo bresciana”.

filiera italia

CREMONA - MADE IN ITALY, NASCE FILIERA ITALIA: IL CASALASCO TRA I PROTAGONISTI

Per la prima volta l’agricoltura e l’industria alimentare italiana d’eccellenza insieme per difendere, sostenere e valorizzare il Made in Italy. E’ questo l’obiettivo della nuova realtà associativa “Filiera Italia”, di cui è stato siglato l’atto costitutivo, promossa da Coldiretti, Ferrero, Inalca/Cremonini e Consorzio Casalasco (Pomì e De Rica) che ha tra i soci fondatori Bonifiche Ferraresi, Ocrim, Farchioni Olii, Cirio agricola, Donna fugata, Maccarese, Ol.Ma, Giorgio Tesi group, Terre Moretti (Bellavista) e Amenduni Spa.

siccità

MANTOVA - CLIMA, COLDIRETTI: NOVEMBRE COME LUGLIO, SE NON PIOVE NON NASCERA' NULLA

“Siamo a novembre e sembra luglio. Le condizioni del terreno sono incredibili, se nei prossimi giorni non piove non nascerà nulla”. E’ il racconto di Simone Minelli, allevatore di vacche da latte per il Parmigiano Reggiano a Motteggiana, impegnato in questi giorni nella semina del grano per nutrire i propri animali. Minelli è uno delle centinaia di migliaia di imprenditori agricoli italiani che stanno subendo danni e disagi a causa dell’assenza di piogge e di temperature ben sopra la media stagionale.

trattori

MANTOVA - TRATTORI AGRICOLI E FORESTALI: CON COLDIRETTI IL "PATENTINO" PER GUIDARLI IN SICUREZZA

Chiunque utilizzi macchine agricole, entro la fine dell’anno dovrà essere in possesso di una formazione adeguata e specifica. Lo segnala Coldiretti Mantova, ricordando che non si tratta di una patente di guida ma di un’abilitazione all’utilizzo della macchina, fondamentale per la sicurezza: l’obiettivo è evitare rischi per sé e per gli altri.

latte

LOMBARDIA - CONSUMI, DAL LATTE IL SIERO DELLA SALUTE: +50% PER IL "SARON" DI MONTAGNA

Latteria di Livigno protagonista domani 3 novembre 2017 dalle 11 su RaiUno nella trasmissione “Buono a sapersi”

Ringraziamento

MILANO, LODI, MONZA - DOMENICA 12/11 IL VESCOVO MALVESTITI AL FIANCO DEGLI AGRICOLTORI PER LA GIORNATA DEL RINGRAZIAMENTO

Il Vescovo di Lodi al fianco degli agricoltori della Coldiretti di Milano, Lodi, Monza e Brianza per la Giornata del Ringraziamento 2017 che si svolgerà a Lodi in piazza della Vittoria domenica 12 novembre dalle ore 10. Monsignor Malvestiti, alle ore 11 in Duomo, celebrerà la Santa Messa alla quale parteciperanno gli agricoltori con le loro famiglie.

latte

LOMBARDIA - IL LATTE DI LIVIGNO "PARLA" GIOVANE: 6 STALLE SU 10 GUIDATE AD UNDER 40

Il latte più alto della Lombardia parla giovane. E’ quello della Latteria di Livigno che il 3 novembre prossimo dalle ore 11, sarà protagonista del programma di RaiUno “Buono a Sapersi”, condotto da Elisa Isoardi. A conferire il frutto degli allevamenti di montagna alla latteria situata a 1.811 metri sul livello del mare, infatti – spiega la Coldiretti di Sondrio - sono ben 15 stalle guidate da imprenditori under 40 sulle 25 totali presenti sul territorio, pari al 60% del totale.

incendio

LOMBARDIA - INCENDI, ORE 10 FUGA DALL'INFERNO DI FUOCO: EVACUATA UNA STALLA, 50 ALVEARI A RISCHIO

Ore 10, fuga dall’inferno di fuoco. “Già ieri sera - racconta alla Coldiretti Lombardia Abramo Villa, 34 anni, allevatore con 163 ettari di pascolo nel comune di Sormano, nel Comasco - ho spostato i miei animali lontani dalle fiamme: sono stato con loro tutta la notte, per curarli.

incendi

LOMBARDIA - INCENDI, +100% BOSCHI BRUCIATI. COLDIRETTI: 15 ANNI PER SANARE FERITE

In un anno sono raddoppiati i boschi bruciati dagli incendi sulle montagne lombarde. E’ quanto stima la Coldiretti regionale rispetto ai roghi che stanno devastando le province di Varese, Como, Lecco e Sondrio. Il fronte del fuoco si è allargato di oltre il 100% in un anno passando dai 200 ettari arsi nel 2016 ai 450 ettari attuali.

zucca

CREMONA - ZUCCA DAY IN PIAZZA STRADIVARI

Con la presentazione della strepitosa galleria “La zucca di Cenerentola” (che raccoglie, tra le altre, una zucca gigante di 371 kg, ideale per ricavarne la carrozza che porterà al ballo la romantica principessa), in piazza Stradivari a Cremona, al Mercato di Campagna Amica degli agricoltori di Coldiretti, ha preso ufficialmente il via lo “Zucca day”, giornata dedicata ad un prodotto buono e versatile, sempre più presente nelle campagne lombarde (basti dire che, nell’ultimo decennio, la Lombardia è passata da meno di 260 a più di 700 ettari coltivati).

Vi segnaliamo

DISTRIBUZUIONE EFFLUENTI E APPORTI AZOTATI
stagione autunno-vernina 2017-2018 - Bollettino Nitrati


DIVIETI TEMPORALI ZONE VULNERABILI E ZONE NON VULNERABILI

1.       Dal 1 novembre a fine febbraio (120 giorni): per il liquami e materiali ad essi assimilati; per le acque reflue; per i fanghi derivati da trattamenti di depurazione di cui al decreto legislativo 99/1992, nei terreni destinati a colture diverse da:
  • presenza di prati e/o cereali autunno vernini e/o colture ortive e/o, arboree con inerbimenti permanenti;
  • terreni con residui colturali;
  • preparazione dei terreni ai fini della semina primaverile anticipata o autunnale posticipata
  • §  colture che utilizzano l'azoto in misura significativa anche nella stagione autunno-invernale, come per esempio le colture ortofloricole e vivaistiche protette o in pieno campo.
  • per le deiezioni degli avicunicoli essiccate con processo rapido a tenori di sostanza secca superiore la 65%.

2.       Dal 1 novembre al 31 gennaio per le aziende che hanno fatto richiesto di deroga, la distribuzione nel mese di febbraio è subordinata al bollettino agro-metereologico predisposto dalla Regione Lombardia nel rispetto del completamento dell’ultimo giorno di divieto definito per la zona pedoclimatica di appartenenza.

3.       Dal 1 dicembre al 31 gennaio periodo fisso 62 giorni + periodo flessibile di 28 giorni nel mese di novembre e/o febbraio nel rispetto delle indicazioni riportate sul bollettino agro-metereologico predisposto dalla Regione Lombardia:
·         per i fertilizzanti azotati e gli ammendanti organici di cui al d.lgs. 75/2010;
·         per i letami, e materiali assimilati, diversi da quello bovino e bufalino, ovicaprino e di equidi, quando utilizzato su pascoli e prati permanenti o avvicendati ed in pre-impianto di colture orticole;;
·         per il liquami e materiali ad essi assimilati, per le acque reflue, e per i fanghi derivati da trattamenti di depurazione di cui al decreto legislativo 99/1992,per le aziende con ordinamenti colturali che prevedono almeno una delle seguenti opzioni:
  • presenza di prati e/o cereali autunno vernini e/o colture ortive e/o, arboree con inerbimenti permanenti;
  • terreni con residui colturali;
  • preparazione dei terreni ai fini della semina primaverile anticipata o autunnale posticipata
  • colture che utilizzano l'azoto in misura significativa anche nella stagione autunno-invernale, come per esempio le colture ortofloricole e vivaistiche protette o in pieno campo.

4.       Dal 15 dicembre al 15 gennaio (32 giorni) per il letame bovino e bufalino, ovicaprino e di equidi, quando utilizzato su pascoli e prati permanenti o avvicendati ed in pre-impianto di colture orticole;

Resta fermo il divieto sui terreni gelati, innevati, con falda acquifera affioranete, con frane in atto e su terreni saturi di acqua, nei giorni di pioggi e nei giorni immediatamente successivi al fine di evitare il percolamento in falda e il costipamento del terreno.

Bollettino Nitrati
Dal 31 ottobre riprende l’emissione del Bollettino Nitrati per la stagione autunno-vernina 2017-2018.
Il bollettino verrà emesso due volte a settimana al lunedì con validità per le successive giornate di martedì, mercoledì e giovedì e al giovedì con validità per le giornate di venerdì, sabato, domenica e lunedì.
Il Bollettino Nitrati regola in maniera vincolante nei mesi di novembre e febbraio su tutto il territorio della Lombardia i divieti temporali di distribuzione di letami, liquami e materiali assimilati, fanghi, acque reflue e altri fertilizzanti organici e azotati.
Il bollettino, come l’anno scorso, sarà emesso sino all'esaurimento dei 90 giorni di blocco delle distribuzioni per la stagione autunno-vernina 2017-2018 per le 6 Zone Pedoclimatiche.
1.       Alpi comprendente la provincia di Sondrio;
2.       Prealpi occidentali comprendente le province di Varese, Como, Lecco, Monza-Brianza;
3.       Prealpi orientali comprendente i comuni montuosi delle province di Bergamo e Brescia;
4.       Pianura occidentale comprendente le province di Milano, Pavia, Lodi;
5.       Pianura centrale comprendente i comuni di pianura delle province di Bergamo e Brescia e la provincia di Cremona;
6.       Pianura orientale comprendente la provincia di Mantova.
Si ricorda che dal 1° ottobre 2017 al 31 marzo 2018, in seguito all'approvazione dell'Accordo Aria, vige il divieto di spandimento dei liquami zootecnici così come definiti dal comma b.6. - DGR n. 7095 18 settembre 2017 sui terreni localizzati nei comuni ove siano in vigore le misure temporanee di 1° e 2° livello  istituite ai fini del miglioramento della qualità dell'aria; Elenco dei comuni per Zona Pedoclimatica e adesione Accordo Aria - PM10.
·         Se la zona pedoclimatica è verde ma nei comuni che aderiscono all'Accordo Aria sono in vigore le misure di 1° e 2° livello (in entrambi i casi divieto di distribuzione "liquami zootecnici") il simbolo di Attenzione  (!) apposto sulla zona pedoclimatica e sulla tabella  del bollettino segnalerà la necessità di verificare ulteriormente la situazione nel comune di interesse.
·         Se la zona pedoclimatica è verde senza simboli, non vi sono limitazioni alle distribuzioni.
·         Se la zona pedoclimatica è rossa, è vietata la distribuzione in tutti i comuni della zona.

 Il bollettino è consultabile anche tramite app dedicata a dispositivi mobili Android e iOS.

31_10_2017
02_11_2017
06_11_2017
09_11_2017
13_11_2017
16_11_2017

CORSO FATTORIE DIDATTICHE 2018


Essere una fattoria didattica significa poter offrire una proposta innovativa a scuole e non solo, il trasferimento di conoscenze agricole, insegnando la provenienza dei cibi, l’importanza dell’ambiente e le tradizioni del territorio.

La formazione dell’Operatore di Fattoria Didattica è una qualifica valida e riconosciuta esclusivamente all’interno del circuito di Regione Lombardia delle Fattorie Didattiche.
La qualifica consente di poter accreditare la propria azienda agricola al circuito delle Fattorie Didattiche della Regione Lombardia impegnandosi volontariamente a sottoscrivere la “Carta della Qualità”.
Nell'ambito dell'attività didattica sono previste due figure:
A) Operatore TITOLARE di fattoria didattica, (figura obbligatoria) in possesso dei seguenti requisiti:
- imprenditore agricolo, di cui all’art. 2135 del Codice Civile;
- avere 18 anni
- posizione di titolare, contitolare o coadiuvante familiare dell’azienda agricola, nel caso di società, legale rappresentante;
L'ottenimento della qualifica prevede la frequenza di un corso di 90 ore. Il corso è suddiviso in due moduli:
1)      40 ore corso operatore agriturismo
2)      50 ore modulo specifico didattico
E' possibile accedere al modulo 2 di 50 ore qualora si è già in possesso della qualifica di operatore agrituristico.

B) Operatore DI SUPPORTO di fattoria didattica,
in possesso dei seguenti requisiti:
- avere 18 anni;

L’azienda può essere accreditata al circuito fattorie didattiche della Regione Lombardia SOLO dalla qualifica di operatore TITOLARE fattoria didattica legata alla figura del titolare, contitolare o coadiuvante familiare dell’azienda agricola o legale rappresentante in caso di società che ha frequentato il corso completo di 90 ore (40 ore agriturismo + 50 ore specifiche sulla didattica)

Il Corso fornisce la conoscenza di base per valutare la fattibilità del servizio didattico nell’azienda agricola per poter rientrare nel circuito Fattorie Didattiche accreditato.
Sono previsti incontri in aula presso la sede Regionale Coldiretti Lombardia (via Filzi 27 Milano – zona stazione centrale a 5 minuti a piedi dalla stazione treni) e  incontri fuori sede, presso aziende Fattorie Didattiche accreditate.

PROGRAMMAZIONE 2018 - MODULO 2 - 50 ORE

GENNAIO 2018
SETTEMBRE 2018 (se i numeri lo consentono anche un'edizione a primavera)
Per ottemperare al modulo 1 - prima edizione utile febbraio 2018

Per richiedere informazioni scrivere a: terranostra.lombardia@coldiretti.it








La formazione dell’Operatore di Fattoria Didattica è una qualifica valida e riconosciuta esclusivamente all’interno del circuito di Regione Lombardia delle Fattorie Didattiche.
La qualifica consente di poter accreditare la propria azienda agricola o l’azienda agricola in cui si è inseriti come coadiuvanti/dipendenti  e di  entrare a far parte del Circuito delle Fattorie che prevede una serie di impegni dettati dalla “Carta della Qualità” e sottoscritti al momento dell’accredito.
Il corso obbligatorio è della durata di 90 ore.
L’azienda agricola che può svolgere l’attività didattica è un’azienda agricola esistente, attiva e produttiva che sceglie di integrare con l’attività didattica l’attività produttiva che è e rimane quella principale e prevalente dell’azienda.
Il Corso fornisce le conoscenza di base per valutare la fattibilità del servizio didattico nell’azienda agricola per poter rientrare nel circuito Fattorie Didattiche accreditato.
Essere una fattoria didattica significa poter offrire una proposta innovativa a scuole e non solo, il trasferimento di conoscenze agricole, tradizione e come la Fattoria diventa il luogo dell’apprendere facendo insegnando la provenienza dei cibi, l’importanza dell’ambiente e le tradizioni del territorio.
Edizioni previste

PROSSIMA EDIZIONE SETTEMBRE 2017
Se interessati inviare una mail a terranostra.lombardia@coldiretti.it oppure telefonare 0258298722 0258298889 dott.ssa Valeria Sonvico




CORSO AGRITURISMO 2018



L'operatore agrituristico, chi è e come si forma
La qualifica di operatore agrituristico è valida e riconosciuta esclusivamente all’interno del territorio regionale lombardo. La qualifica consente di poter iniziare l'iter procedurale presso l'Autorità competente relativo all'autorizzazione dei servizi che si intendono offrire (somministrazione pasti, degustazioni, alloggio, ecc)
Il corso deve essere frequentato dal titolare o contitolare d'azienda, coadiuvanti familiare, legale rappresentante in caso di srl. Eventuali dipendenti se l'agriturismo è già attivo possono iscriversi, diversamente potranno frequentare il corso in accompagnamento alla figura del titolare, contitolare, coadiuvante, legale rappresentante.
Il corso obbligatorio è della durata di 40 ore.
Il corso è propedeutico per intraprendere eventualmente successivamente il corso specifico Fattoria Didattica.
L’azienda agricola che può svolgere l’attività agrituristica è un’azienda agricola esistente, attiva e produttiva che sceglie di integrare con i servizi agrituristici l’attività produttiva, che è e rimane quella principale e prevalente dell’azienda. Il Corso fornisce le conoscenza di base per valutare la fattibilità del percorso agrituristico sia a livello tecnico normativo e fiscale. 

Prossima edizione del corso:
FEBBRAIO 2018

Per eventuali informazioni: scrivere a: terranostra.lombardia@coldiretti.it o rivolgersi agli uffici provinciali Coldiretti

TESSERAMENTO TERRANOSTRA 2018 perché scegliere di essere Agriturismo Terranostra


Stiamo già pensando al 2018!
Essere agriturismo di Terranostra significa far parte della rete degli Agriturismi di Campagna Amica, quindi non solo il beneficio di usufruire di vantaggi promozionali, ma di essere all’interno del progetto di Coldiretti per la tutela del vero Made in Italy, riconoscendosi agli occhi del pubblico con il marchio Agriturismo di Campagna Amica.
L’operazione di accredito o verifica del mantenimento nella rete per chi rinnova l’adesione è la procedura annuale svolta dalle segreterie provinciali Terranostra.
COSA FARE
· Contattare la segreteria Terranostra provinciale
· Sottoscrivere il modulo di accredito “Agriturismo di Campagna Amica” e relativi allegati/documenti;
· Sottoscrivere la Carta dell’Accoglienza di Terranostra
· Versare pagamento della quota annuale Terranostra;

L'attività del 2017 e tanto altro ancora.
PRESENTAZIONE ATTIVITA' 2017

Calendario autunno 2017 incontri e visite in campo per aziende- ore riconosciute come aggiornamento Fattoria Didattica


Calendario2017 incontri e visite in campo per aziende

Gli incontri/visite in campo sono stati programmati nell’ambito dell’attività di Terranostra-Coldiretti al fine di fornire momenti di approfondimento e di crescita nel settore della multifunzionalità e non solo. In particolare si ritiene importante dare nuovi stimoli e nuova creatività non solo alle aziende che da poco si sono avvicinate a nuovi servizi, ma anche alle aziende che ormai da anni sono consolidate e riconosciute sul territorio per migliorare la loro offerta al pubblico.

A CHI SONO RIVOLTI: aziende agricole e aziende agrituristiche. In particolare gli incontri/visite in campo sono validi come ore di aggiornamento per gli operatori di Fattoria Didattica, ricordando che ogni operatore  Fattoria Didattica abilitato è tenuto  ad un aggiornamento obbligatorio annuale pari a:
·         16 ore di aggiornamento nel corso dell’anno solare per i primi 3 anni di attività;
·         8 ore di aggiornamento nel corso dell’anno solare dopo 3 anni di attività;
Con delibera di giunta regionale 6198, pubblicata il 15 febbraio 2017, le ore di aggiornamento sono state riviste rispetto al passato indicando come aggiornamento minimo nel corso dell’anno quelle sopra indicate.

SCHEDA DI ADESIONE: per partecipare è necessario inviare la scheda di adesione (una scheda per ogni persona che partecipa) via fax 02.58298899 o via mail a terranostra.lombardia@coldiretti.it Per motivi organizzativi attendere dalla segreteria una mail/sms di conferma di iscrizione alla giornata/e scelte.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: nel calendario viene dettagliata la quota di partecipazione di ciascuna giornata
(Per i familiari e/o i dipendenti/collaboratori del titolare di un’azienda Terranostra/Coldiretti si applicano le quote agevolate corrispettive come Terranostra/ Coldiretti.) Per alcune attività SOLO per i SOCI TERRANOSTRA dal secondo partecipante della medesima azienda  è prevista una quota ridotta.

MODALITA’ DI PAGAMENTO: la quota deve essere versata entro i termini previsti nella scheda tramite bonifico bancario a Terranostra Lombardia  Banca Popolare di Lodi, Agenzia 13, via Volturno 44, Milano IBAN IT75 K  05034 01623 000000 126 995 Indicare nella causale “data incontro/i seguito dal nominativo/i del partecipante” In caso di mancata partecipazione la quota non viene restituita. La quota non è riconosciuta ai fini delle detrazioni fiscali.

PARTECIPANTI: le giornate sono attivate raggiungendo il numero minimo di 10 partecipanti, verrà data comunicazione nel caso in cui la giornata venga annullata per mancanza di coperture delle spese di docenza. In tale caso si restituisce quanto versato.  Nel caso in cui dovessero verificarsi partecipanti in lista di attesa si valuterà la ripetizione della giornata/e.

Vitto e spostamenti in azienda sono a carico del singolo partecipante e non considerati nella quota indicata.

Calendario iniziative 2017
Scheda di adesione 2017

COLDIRETTI, CONSULENZA VITIVINICOLA PER IMPRESE


Coldiretti propone un servizio di consulenza personalizzato per le imprese operanti nel settore vitivinicolo. Nella locandina qui sotto la sintesi dei principali servizi. Per informazioni e contatti scrivere a una mail all'indirizzo lombardia@coldiretti.it

L'ALBO DEI CONSUMATORI
DI CAMPAGNA AMICA

Clicca e scopri di più


ALBO DEI CONSUMATORI DI CAMPAGNA AMICA
CLICCA QUI E SCARICA IL MODULO PER L'ISCRIZIONE

Dopo aver compilato il modulo in tutte le sue parti, invialo a francesco.goffredo@coldiretti.it

Fai attenzione, i simboli di pericolo sono cambiati, è importante saperli riconoscere per un uso consapevole dei prodotti chimici. Occhio all'etichetta!

Area Riservata: