Federazione Coldiretti Lombardia

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

LA COLDIRETTI A LIVELLO REGIONALE

In Lombardia la Coldiretti conta su circa 50.000 soci, rappresentando così, tanto in termini numerici quanto in valori di produzione, circa il 70% dell’agricoltura e del sistema agro-alimentare lombardi.

La Federazione regionale, con sede a Milano, è presieduta da Ettore Prandini, mentre il Direttore regionale è Giovanni Benedetti.

Essa costituisce il livello territoriale di rappresentanza e coordinamento del confronto d’idee e di proposte con le istituzioni regionali, con il compito di determinare e gestire la linea politico sindacale dell’Organizzazione nella regione Lombardia.

La Federazione regionale coordina attività, programmi, azioni ed operatività di 9 Federazioni Provinciali ed Interprovinciali:


Ettore Prandini, Presidente Coldiretti Lombardia
Giovanni Benedetti, Direttore Coldiretti Lombardia
   
   Alberto Brivio, Presidente Coldiretti Bergamo
 
   

Gianfranco Drigo, Direttore Coldiretti Bergamo


   
   Ettore Prandini, Presidente Coldiretti Brescia
   Massimo Albano, Direttore Coldiretti Brescia
   
   Fortunato Trezzi, Presidente Coldiretti Como e Lecco
 
   


 Raffaello Betti, Direttore Coldiretti Como e Lecco


   
  Paolo Voltini, Presidente Coldiretti Cremona
 
 Mauro Donda, Direttore Coldiretti Cremona
 
   
   Paolo Carra, Presidente Coldiretti Mantova
  Erminia Comencini, Direttore Coldiretti Mantova
   
 Alessandro Rota, Presidente Coldiretti Milano, Lodi e Monza
 Giovanni Benedetti, Direttore Coldiretti Milano, Lodi e Monza
   
 Wilma Pirola, Presidente Coldiretti Pavia
   
 Rodolfo Mazzucotelli, Direttore Coldiretti Pavia
   
   Silvia Marchesini, Presidente Coldiretti Sondrio
 Andrea Repossini, Direttore Coldiretti Sondrio
   
 Fernando Fiori, Presidente Coldiretti Varese
   Raffaello Betti, Direttore Coldiretti Varese
   


Tale sistema di Federazioni è poi articolato in oltre 80 Uffici zonali ed oltre 100 recapiti sul territorio, per favorire una presenza capillare di servizio sindacale al socio e di animazione delle aree rurali della Lombardia.

L’intera attività a servizio degli associati, che per norma statutaria sono i dirigenti dell’organizzazione, viene realizzata con il lavoro di una struttura funzionariale costituita da circa 500 persone.

La gamma dei servizi è ampliata dal riconoscimento anche come C.A.A. (centro autorizzato di assistenza agricola - d.lgs n. 165/99) che abilita alla presentazione delle domande relative a: piano sviluppo rurale, pac seminativi, pac zootecnia, ecc.

L’attività di servizio diretto ai soci coltivatori, quindi, investe a 360° l’intera gestione dell’azienda, dagli aspetti produttivi e di mercato fino a quelli socio-assistenziali.

Infine, Coldiretti ha anche promosso la costituzione di Agrifidi Lombardia Scarl, operativa in tutte le province, quale importante strumento di accesso al credito per le imprese associate.