Federazione Coldiretti Lombardia

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

11/05/2018 - N.5300

VARESE - L'AGRICOLTURA PREALPINA A MILANO FOOD CITY

Da Varese a Milano. Per tre giorni, a partire da oggi, l’agricoltura prealpina è tra i protagonisti del ‘mercato di Campagna Amica’ in piazza Castello a Milano, in occasione di Milano Food City. Un fine settimana che si apre all’insegna della didattica: a meno di un mese dalla fine delle lezioni, per la prima volta a Milano Food City i bambini delle scuole sono protagonisti nel cuore della città, con la festa conclusiva del progetto di educazione alimentare della Coldiretti di Milano, Lodi, Monza e Brianza promosso in diversi istituti della città metropolitana e della provincia di Monza e Brianza.
 
Oggi, venerdì 11 maggio a Palazzo Turati in via Meravigli 7, nella sede della Camera di Commercio, alle ore 9.30: circa trecento tra ragazzi delle elementari, medie e insegnanti si sono ritrovati per assistere a uno spettacolo teatrale dedicato al latte e ai prodotti della terra, mentre il tutor di Coldiretti ha distribuito ai bambini il kit per “l’orto in vaso”, per coltivare le proprie piantine in piccoli spazi come terrazzi o balconi. E’ poi stata allestita una mostra con i lavori realizzati dalle scuole che hanno partecipato al concorso “Siamo ciò che mangiamo”, che chiude il percorso di educazione alimentare in classe, e con la premiazione degli elaborati più belli.
                                                                                                          
La festa delle scuole è anche l’occasione per sensibilizzare le nuove generazioni al consumo di latte e latticini, con il programma “Latte Days” della Camera di Commercio Milano, Monza Brianza, Lodi che distribuirà agli studenti una merenda a base di questo alimento. Per tutta la giornata di domani, sabato, invece, si susseguiranno i laboratori sul latte prealpino grazie alla partecipazione della Fattoria Canale di Liliana Canale (Azzate).

Sempre per l’intero weekend, a partire da oggi, in piazza Castello i produttori della provincia di Varese animano, con i colleghi delle province del Nord Ovest, il mercato degli agricoltori di Campagna Amica: dalla terra prealpina ci saranno, tra le altre, le aziende ‘A poc a poc’ di Montonati (succo di mirtilli e cosmetici derivati dal mirtillo); Floricoltura Archimede di Caravate (frutta sciroppata, confetture), Il Casale di Arcisà(Arcisate) con formaggi di capra; l’Apicoltura Soldavini di Lonate Pozzolo (miele e prodotti dell’alveare).
 
Importante anche la presenza, domani mattina (sabato) dell’Agrichef di Campagna Amica Elisa Turconi, titolare con le sue sorelle dell’Agriturismo ‘Ai Boschi’ di Origgio, impegnata in due showcooking con ricette a base di prodotti tipici made in Varese.
                                                                                                                                         
Il farmers’ market rimarrà aperto fino a domenica 13 maggio: ogni giorno, dalle ore 9 alle 20, i consumatori potranno fare la spesa scegliendo tra frutta e verdura, salumi, riso, vino, succhi, miele e olio, oltre a proposte più curiose come l’agricosmesi, le piante officinali, la lavanda, i prodotti gluten free, i prodotti da forno con cereali antichi o integrali, i fiori e l’agribirra. Sarà possibile anche mangiare con lo street food realizzato con i prodotti del mercato o fare uno spuntino veloce con gli agri-aperitivi.

Dalle 10 alle 17 di venerdì, inoltre, per i più piccoli, nell’area didattica ci saranno i laboratori delle fattorie di Terranostra dedicati alla biodiversità, al lavoro nei campi e al mondo del latte, quest’ultimo in collaborazione con la Camera di Commercio Milano, Monza Brianza, Lodi. Infine tutti i giorni sarà possibile scattarsi una foto ricordo nello spazio dedicato agli agriselfie.
 
“Una grande occasione di visibilità per il territorio prealpino, nel proscenio storico e suggestivo di piazza Castello a Milano” commenta il presidente di Coldiretti Varese Fernando Fiori. “E’ la campagna che arriva alla città, con i suoi prodotti, con le sue tradizioni, con la sua voglia di far conoscere e comunicare una storia importante proiettata verso un futuro in cui l’agricoltura si conferma come risorsa strategica su cui scommettere. E Varese, in questo, ha molto da comunicare e… fare assaggiare”.